Explicit / Idee

“S” – Speranza

IL 79 01.04.2016

Enciclopedica

Togliete la speranza all’uomo e avrete un uomo morto. La speranza è un sentimento energico, necessario. Sperare vuol dire camminare in avanti. Guardare il futuro con sguardo benevolo. Non credere nell’immutabile, al contrario ambire all’imprevisto. Sperare è un po’ come sognare, ma con una differenza: il sogno si muove nel mondo del fantastico, dove anche l’unicorno ha il suo pasto caldo. La speranza, invece, si nutre di possibilità, ed è sempre davanti a noi. È quello che forse succederà. È un augurio, un’attesa fiduciosa. Senza questo sentimento operoso, la vita sarebbe incomprensibile. In ogni momento noi speriamo di non morire. Tutte le mattine, al risveglio, speriamo in una buona giornata. Sempre speriamo di fare il nostro meglio. La speranza è il motore che ci permette di sorridere, di lottare, di non avere paura della fine. La fede in un qualsiasi dio è una speranza. La distinzione tra bene e male, il progresso, la cultura, la medicina, la solidarietà: hanno bisogno di fantasia, di aspettativa, di chimera, di utopia. Se non credi, non costruisci. Se non costruisci, resti immobile. E, immobile, scompari.

La speranza unisce, genera progetti, prevede, usa l’immaginazione, vede dove l’occhio non può arrivare. La delusione è la sorella minore, le va dietro, le stringe la mano, la contempla con ammirazione. Ma non sarà mai più grande di lei. –

Chiudi