Journal / Orologi

Calendario perpetuo per un tempo senza fine

IL 87 16.12.2016

Chopard ha voluto celebrare i 20 anni della collezione L.U.C presentando il Perpetual Twin

Esistono tanti modi per conoscere l’ora e la data, informazioni che oggi sono facilmente reperibili al punto da non prestarci più molta attenzione; eppure, in orologiera, esprimono ancora una tra le più raffinate complicazioni, soprattutto quando sono in grado di riconoscere “meccanicamente” i mesi con 31 e 30 giorni, e per febbraio individuare quelli con 28 e 29 giorni nel caso degli anni bisestili. A leggerla in questo modo, sembra tutto semplice; in realtà, il calendario perpetuo rappresenta da sempre il terreno sul quale le case orologiere più importanti amano dare sfoggio delle proprie competenze e qualità tecniche. Un ambito, questo, nel quale figura anche Chopard, che ha voluto celebrare i 20 anni della collezione L.U.C presentando il Perpetual Twin, segnatempo che ripropone il fascino del calendario perpetuo in una chiave più moderna e aggiornata. Da qui, per esempio, la scelta di ospitare questa complicazione all’interno di una cassa del diametro di 43 millimetri. Il lavoro di ricerca della maison si è poi spinto nel riscrivere i codici di lettura attraverso una nuova impostazione del quadrante.

Qui, l’elemento centrale è costituito dalla doppia finestrella a ore 12 che caratterizza la grande data, altra raffinata complicazione in orologeria e da sempre tratto distintivo della collezione L.U.C. I giorni della settimana e l’indicazione del mese sono, invece, rappresentati in due quadranti posti rispettivamente a ore 9 e a ore 3. Proprio in corrispondenza del quadrante dei mesi è stato collocato, all’altezza di febbraio, l’indicatore che rileva se l’anno è bisestile oppure no. Sullo sfondo, è possibile cogliere gli effetti generati dalle finiture opache e lucide che caratterizzano il quadrante, mentre i grandi numeri romani in rilievo ne delimitano il perimetro. La componente tecnica di questo segnatempo si esalta nel movimento a carica automatica L.U.C 96.51-L. Si tratta di un calibro che si distingue per il microrotore abbinato a due bariletti, soluzione che, oltre conferire prestazioni maggiori in termini di precisione, assicura una riserva di marcia di 58 ore. Nel L.U.C Perpetual Twin di Chopard la funzione incontra la forma. Un concetto che può essere colto visivamente grazie al fondello aperto in zaffiro, dal quale è possibile ammirare la fattura del movimento nel suo complesso e cogliere, nel dettaglio, le finiture presenti sui singoli elementi che lo costituiscono, a iniziare dai ponti decorati Côte de Genève.

Chiudi