Missione pugliese per Club To Club e Audi: un festival di cinque giorni a Locorotondo con star (Nicolas Jaar, Dj Shadow, Todd Terje) e nomi emergenti della musica elettronica

Come fa a non venire in mente Caparezza e il suo immortale «Vieni a ballare in Puglia-Puglia-Puglia»? Ecco, diciamo che chi fosse spinto da una simile intenzione ha un motivo in più, quest’anno, per muoversi verso quell’angolo di Sud Italia. Si chiama Viva!, è il “Valle d’Itria International Music Festival” e si svolgerà dal 15 al 20 agosto tra Locorotondo e Savelletri.
L’iniziativa nasce dell’incontro tra Club To Club – l’ormai celeberrima rassegna torinese di musica elettronica e avant-pop – e Audi, ed è stata presentata a Milano nello storico Seminario Arcivescovile di Corso Venezia 11, quartiere generale degli eventi organizzati dal brand automobilistico in occasione della Settimana del Design – e tipico esempio di angolo milanese che solo il Salone e Fuorisalone aiutano a riscoprire e ad apprezzare.
Il connubio avviene sul terreno della ricerca e della voglia di raccontare (anticipandolo) il futuro, valori cari sia al team creativo piemontese sia alla casa di Ingosladt, che infatti si scambiano i complimenti. Sergio Ricciardone, art director di Club To Club, racconta che il nome della manifestazione va interpretato come un omaggio alla vitalità e alla natura solare del Meridione, e citando Andrea Lissoni (ex curatore all’Hangar Bicocca, ora alla Tate Modern di Londra) dipinge un festival che sia «espressione organica» del territorio che lo ospita: non un contenitore usa e getta, ma una manifestazione con un’anima.

Todd Terje

Jolly Mare

Lorenzo Senni

Kelly Lee Owens

Nicolas Jaar

La scommessa è quella di portare al tradizionale pubblico vacanziero che si divide tra spiagge, trulli e masserie un ventaglio di proposte artistiche ricercate, in sintonia con le rassegne più rinomate del genere. Scatterà la scintilla? Nicolas Jaar, Dj Shadow e Todd Terje i nomi di punta del cartellone, ai quali si affiancheranno Madlib, Ghali, Kelly Lee Owens, Lorenzo Senni e Jolly Mare. I concerti saranno a ingresso gratuito e verrano ospitati in uno spazio allestito ad hoc ai piedi di Locorotondo, l’Arena Valle d’Itria. La lista si arricchirà di altri artisti, ma verosimilmente non tra gli headliners. Sono previsti anche altri eventi, tra show case e incontri, questi ultimi curati dal conduttore Carlo Pastore.
L’ambizione degli organizzatori (tra cui Turné, società di organizzazione di eventi dalle solide radici pugliesi) è di far diventare Viva! il festival più importante del Sud Italia, estensione permanente di quanto Club To Club fa con successo su al Nord, asse Torino-Milano. Eccesso di entusiasmo da debutto? Il seme è stato gettato.

Chiudi