Journal / Design

Arriva Gucci Décor

di REDAZIONE
18.07.2017

La maison diretta da Alessandro Michele lancia una propria collezione di oggetti

Gucci annuncia il lancio di Gucci Décor, una collezione di oggetti con i quali i clienti potranno arredare i propri spazi. La filosofia del direttore creativo Alessandro Michele, che invita i clienti a personalizzare i capi applicando dettagli decorativi, viene declinata all’interno della casa, dove introduce dettagli del romanticismo contemporaneo di Gucci.

La nuova collezione Gucci Décor presenta una moltitudine di motivi cari alla passerella di Michele. Ogni fantasia, colore, disegno ed elemento decorativo è ispirato alla sua collezione moda ed è rivisitato per essere applicato a mobili, arredi e vasellame. Il risultato è una sorprendente combinazione di sfumature, motivi e design, senza regole. Con l’onnipresente influenza del lessico della collezione Gucci Garden.

I pezzi più piccoli della linea sono le porcellane prodotte da Richard Ginori, la nota azienda fiorentina fondata nel 1735. Avvalendosi della maestria della storica manifattura, Michele ha avuto la possibilità di creare una serie di vasellame decorato con il motivo Herbarium verde e bianco. Vi sono inoltre i classici portacandele profumati di porcellana Richard Ginori abbelliti dai motivi della maison: la stampa floreale Herbarium, i motivi geometrici chevron, uno straordinario rosa a tinta unita e il disegno di un occhio. Animali del Gucci Garden – api, farfalle e teste di gallo – sono riprodotti in 3D su porcellana e applicati su teiere e coperchi. Inoltre, coleotteri e api in rilievo sostengono i bastoncini dei piccoli portaincenso.

Per candele e incenso Alessandro Michele ha sviluppato una sottile palette olfattiva composta da quattro profumazioni: Inventum (una delicata nota di antica rosa damascena, unita alla voluttuosa e caratteristica rosa di Taif); Fumus (l’oscura e intensa fragranza della betulla, combinata a foglie d’arancio e cera d’api); Herbosum (il fresco e deciso profumo delle foglie di pomodoro e delle piante aromatiche, unito a erba lunga arricchita con tocchi di basilico e citronella); e Esotericum (il sapore amaro delle arance di Siviglia, intrecciato a note di gelsomino, cuoio e sale).

Vivaci vassoi metallici decorati con colori forti e stampe, possono essere utilizzati in modo convenzionale o, nel caso dei modelli circolari più piccoli, come eccentrici elementi ornamentali. Sono in metallo anche i tavolini pieghevoli dai piani ornati vivacemente. Essi rispecchiano il concetto creativo di Michele, secondo cui pezzi facilmente spostabili offrono la possibilità di arredare e ri-arredare gli ambienti.

Un’inconsueta poltroncina per toletta in acceso jacquard floreale con dettagli argentati rappresenta l’unico pezzo foderato tra la selezione di sedie – più adatte alla sala da pranzo – con alto schienale in legno, colorati telai laccati e sedili imbottiti e abbelliti da una serie di motivi distintivi della maison: gatti, King Charles Spaniel, falene, api e tigri ruggenti. Cuscini sontuosi sono proposti in una varietà di forme e spessori, alcuni con nappine, altri con bordi decorati.

La collezione include paraventi pieghevoli molto scenografici. Singolari motivi ricoprono entrambi i lati dei pannelli, in alcuni casi diversi per la parte anteriore e posteriore. La stampa di un giardino, di un ananas, geometrie e fantastie con polipi o foglie richiamano motivi visti nelle collezioni Gucci, mentre un paravento ricoperto di velluto capitonné rosa rievoca il design degli interni delle boutique e delle vetrine della maison.

Infine, una selezione di insolite carte da parati proposte in seta, vinile e carta. Un pattern con francobolli tratto dalla collezione pre fall 2017 è accostato ad un motivo floreale dell’autunno-inverno 2015/16. La più esclusiva carta da parati raffigura l’interpretazione di Michele del motivo Gucci Flora su seta.

Gucci Décor sarà lanciata a partire da settembre con una graduale presentazione nei flagship store Gucci di tutto il mondo, online su gucci.com e in selezionati negozi specializzati. Non vi sarà un’area specifica dedicata alla collezione nei negozi Gucci, ma proprio per enfatizzare la filosofia di Alessandro Michele, i pezzi verranno disposti all’interno delle boutique accanto ai capi di abbigliamento. Un ulteriore modo di vestire Gucci.

Chiudi