Journal / Moda

Moncler porta Liu Bolin tra i ghiacci

di REDAZIONE
18.07.2017

L’artista cinese Liu Bolin e la fotografa americana Annie Leibovitz firmano insieme la campagna pubblicitaria di Moncler per la stagione autunno-inverno 2017/18

L’artista cinese Liu Bolin e la fotografa americana Annie Leibovitz firmano insieme la campagna pubblicitaria di Moncler per la stagione autunno-inverno 2017/18. I due avevano già lavorato per il brand per la campagna primavera-estate 2017, ma questa volta si spostano fino in Islanda (qui il dietro le quinte del progetto).

Iceberg, sculture cristallizzate in riva al mare, ghiacci che si specchiano in acque gelide e lucenti, quasi metalliche: Liu Bolin declina questi paesaggi in una palette di tonalità di grigio, piombo, antracite e un evanescente azzurro, per poi sparire in essi, al momento dello scatto della Leibovitz. Moncler si racconta di nuovo attraverso uno sperimentale filo narrativo che spazia tra arte e natura, tra ricerca tecnologica e pura creatività, secondo quello che è un autentico mantra per il marchio di Monestier-de-Clermont famoso per i piumini.

Liu Bolin, nato nel 1973 a Shandong e di base a Pechino, è celebre a livello internazionale con l’epiteto «uomo invisibile». L’artista si è affermato grazie ai propri autoritratti fotografici, caratterizzati dal dissolversi del corpo nell’area circostante, nell’identificazione completa con l’ambiente che lo contiene. L’obiettivo fotografico responsabile degli scatti è invece, per la sesta stagione consecutiva, quello iconico e potente di Annie Leibovitz.

In questa nuova campagna pubblicitaria, la vocazione all’avventura e alla sfida, il serrato e intimo dialogo con la natura, con le sue forze e le sue linfe anche più estreme e il respiro di enorme libertà ritornano a dichiararsi quale perno ideale e a manifestarsi quale missione e vocazione fondamentale di Moncler.

www.moncler.com
Chiudi