La nuova musica elettronica a braccetto con la nostalgia per il ballo di una volta. Dedicato quest’anno al “cheek to cheek”, il Club To Club è in programma dal primo al 7 novembre: nell’attesa, il team del festival torinese ha selezionato per noi i 10 locali d’Italia dove scatenarsi con il liscio, cimentarsi in una mazurka, abbandonarsi a un tango. Sceglietene uno e aprite le danze

 

Sala Venezia

Milano

Rilanciata in grande stile da Maurizio Cattelan, che l’ha scelta nel 2014 per festeggiare il lancio della sua irriverente rivista Toilet Paper, la Sala Venezia si trova accanto alla Stazione di Polizia di via Cadamosto, nella centralissima zona di Porta Venezia. Una balera un po’ nascosta e dall’ambiente datato, dove si respira un’atmosfera vintage e genuina. Tradizionalmente frequentata da uno scattante pubblico over sessanta, da qualche tempo è diventata di moda anche tra un pubblico più giovane che si ritrova qui soprattutto la domenica sera, dedicata al boogie.
labaleradellortica.com

 

Dancing Everest

Vimodrone (Milano)

Costruito agli inizi degli anni 60 nel centro storico di Vimodrone, nell’hinterland Nord di Milano, è subito diventato una discoteca alla moda: lo Zeppelin. Al primo piano si alternavano dance, rock, punk, mentre al piano terra vi era invece una bocciofila con accesso ai soli uomini. Successivamente chiude come discoteca e rinasce come Dancing Everest e dopo uno stop di alcuni anni, è acquisito dalla Cooperativa di abitanti CoopCel di Peschiera Borromeo. Dal 2014 è gestito da Industria Scenica, attivissima cooperativa sociale che ne ha avviato la rivalorizzazione, trasformandolo nella sede delle proprie attività (tra le quali un’interessante stagione teatrale) e recuperandone la vocazione originaria: si balla tutti i sabato sera.
circoloeverest.com

 

Club Almagro

Torino

Attiva dal 2009 grazie all’impegno di Marcela Guevara e Stefano Giudice, ideatori e direttori del Tango Torino Festival, è una vera e propria casa per gli amanti del ballo argentino. Nata in Via Perugia, quartiere Aurora (tra Barriera di Milano e Vanchiglia, rispettivamente uno dei quartieri più difficili e uno di quelli più alla moda del capoluogo piemontese) con lo scopo di diffondere e divulgare lo spirito profondo della cultura del Tango, attraverso la didattica, la musica e la danza sociale, propone un ricco programma di serate di ballo, ma anche di eventi ed intrattenimento.
marcelaystefano.com/club-almagro/

 

Palacavicchi

Roma

Vero e proprio gigante della categoria, PalaCavicchi è la più grande struttura di intrattenimento e ballo attualmente in attività in Italia: un multisala a tutti gli effetti, con ben sette ambienti differenti a disposizione con un unico biglietto e un ristorante interno, è anche tra le discoteche più grandi d’Europa. Situato a pochi metri dalla Via Appia Nuova, a circa 20 minuti dal centro di Roma e dai Castelli Romani, ha un fitto programma annuale che spazia dalle sonorità latine alla black music e all’hip-hop, ma sempre strizzando l’occhio (ovviamente) ai classici: balli di gruppo, liscio e rockabilly.
palacavicchieventi.com

 

Balera dell’Ortica

Milano

Stessi proprietari della Sala Venezia, la storica Balera dell’Ortica (nel quartiere omonimo, periferia Est di Milano) ha riaperto i battenti a fine 2012 dopo tre lustri di silenzio, permettendo a tanti amanti del genere di riassaporare il clima da ballo liscio alla vecchia maniera. Protagonista di pomeriggi e serate negli anni Ottanta, affollato da volitivi ambrosiani senior, riscosse talmente successo da venir preso d’assalto anche nella giornata di chiusura, poiché si danzava fuori con il juke box. Poi il declino a inizio Novanta e ora la seconda vita con piste rimodernate e una zona dove ascoltare buona musica, rivivendo emozioni, suoni e colori di una volta.
labaleradellortica.com

 

Le Roi Dancing

Torino

Letteralmente sospesa nel tempo, in un atmosfera a metà tra il kitsch e il fiabesco, Le Roi è una delle sale da ballo storiche della città di Torino. Nel 1959 l’architetto Carlo Mollino (che firmerà il Teatro Regio nel 1973) disegna la Sala da Ballo Lutrario, un interno immaginato come un bosco realizzato in ceramica e mosaico. Dalla fine degli anni ’50 il fondatore Attilio Lutrario comincia a fare esibire molti divi della canzone italiana sino agli anni ’70. Dal 2008 l’attività de Le Roi viene acquisita e gestita dai promoter Toni Campa e Luciana De Biase: la loro esperienza riporta il pubblico a vivere e rivivere la tradizione del ballo attraverso un recupero anche strutturale della storica sala danze. All’interno della Sala, fa ancora bella mostra il pianoforte rosa suonato da Fred Buscaglione.
leroi.torino.it

 

Dancing 007

Rivazzurra di Rimini

Una vera balera romagnola, aperto da oltre 50 anni. Locale nato per scatenarsi, propone i classici balli di coppia e di gruppo con le migliori orchestre della zona, mentre all’esterno la selezione è dedicata ai balli latino/americani. Meta di aficionados di tutte le età e ( soprattutto d’estate) di tutte le nazionalità, è dotata di un ampio parcheggio ed ha due grandi “plus” non proprio comuni: l’aria condizionata e il prezzo (l’ingresso costa solo 10 euro con la prima consumazione inclusa). Nella bella stagione, pista sovraffollata il mercoledì ed il sabato – l’ideale, per chi ama le atmosfere più rilassate, è la serata del lunedì. Nella stagione invernale, è aperto “solo” mercoledì, sabato e domenica. Da provare per un vero e proprio tuffo nel passato dorato della Riviera.
facebook.com/Dancingzerozerosette

 

Lido Po Dancing

Pieve Porto Morone (Pavia)

Adagiata lungo l’argine del Po, nel cuore della campagna pavese, Lido Po è una storica sala da ballo e concerti, la classica balera della pianura padana.
Tra viali di pioppi, boschi incontaminati e verdeggianti canneti, offre un ricchissimo calendario di serate danzanti distribuite su ben tre sale: la Sala Liscio, in compagnia delle migliori orchestre, la Sala Latino Americano, animata dai migliori Bailadores e dalle Scuole di Danza della zona, e la Sala Revival, con una selezione della migliore musica anni 70/80/90. Come in molti casi anche location per eventi e matrimoni.
lidopo.com

 

Il Sandalo Cinese

Stradella (Pavia)

Gloriosa Sala da Ballo conosciuta in tutta Italia, Il Sandalo Cinese Dancing venne fondato dai fratelli Brega, Orazio ed Oreste, nel lontano 1949. Dagli anni ’50 agli anni ’70, il palcoscenico del locale ha visto esibirsi tutte le migliori orchestre da ballo italiane e un gran numero di esponenti di spicco della musica leggera italiana: Nilla Pizzi, Fred Buscaglione, Milva, Claudio Villa, Wilma De Angelis, Adriano Celentano, Mina, Nada e tantissimi altri. Negli anni 80 una grande ristrutturazione lo porta a uno dei suoi massimi periodi di splendore: tutte le più grandi orchestre da ballo dell’epoca (dal liscio romagnolo fino al boom del liscio piacentino) si sono susseguite sul palco del Sandalo. Ha un attivissimo gruppo facebook che conta attualmente centinaia di iscritti.
sandalocinese.it

 

Il Dirigibile

Fiano Romano (Roma)

Famoso salone di danze della Città Metropolitana di Roma, è sede dell’ominima scuola di ballo diretta da Patrizio Paroni e Marina Prosperi, che propone decine di corsi di ballo di coppia e di gruppo, dalla Mazurka al Cha cha cha fino alla Tribal Fusion. L’ampia sala è dotata – come spesso accade – di un ristorante popolare che rallegra l’atmosfera (peraltro un po’ freddina) del locale, dove mangiare e bere fino a tarda ora prima di abbandonarsi a balli guancia a guancia.
scuoladiballoildirigibile.it

 

IL FOTOGRAFO E QUESTE IMMAGINI
«Il reportage Balere è stato realizzato qualche anno fa e faceva parte di un progetto collettivo dei fotografi di Cesura con tema il fiume Po. Balere è un racconto della provincia italiana alla ricerca di atmosfere che credevo dimenticate, vive solo in film in bianco e nero; luoghi, invece, molto attivi e frequentati, un autentico network di relazioni sociali alternative».
Chiudi