Explicit

Bugie e previsioni

IL 98 11.01.2018

Getty Images

Le menzogne di Vladimir Putin sul doping russo ai Giochi Olimpici e quelle di Donald Trump puntualmente smascherate dai giornali sono esempi di Bugie Assurde: le più pericolose. I loro seguaci, quando emerge la verità, si sentono ancora più forti

In politica ci sono Grandi Bugie e anche Bugie Assurde ed è difficile dire quali siano le più pericolose. Una Grande Bugia, secondo Hitler e Goebbels, funziona perché le persone comuni e oneste non sono capaci di immaginare che qualcuno possa avere la sfacciataggine di proclamare una falsità di tali proporzioni e pensano che debba per forza essere una cosa vera. Una Bugia Assurda funziona in modo diverso. Una Bugia Assurda non è inventata con l’intento di convincere qualcuno. Tutti vedono a prima vista che non può essere vera. Ma la bugia stimola ammirazione per la sfacciataggine della persona che l’ha proclamata. Una Bugia Assurda è quindi un segno di superiorità individuale. La persona che pronuncia la bugia trasgredisce il codice morale e lo fa con disinvoltura. Offre uno spettacolo eccitante. Sotto questo aspetto, una Bugia Assurda è la massima forma di demagogia. L’esibizione di superiorità esige adulazione da parte dell’opinione pubblica. E la gente cade in ginocchio in adorazione.

Le Bugie Assurde possono essere di sinistra o di destra, vale a dire staliniste o fasciste – sebbene io pensi che gli stalinisti fossero più abili nell’elevare a capolavoro il principio della Bugia Assurda. L’assurdo in una versione criminale è stato uno dei temi prediletti del teatro stalinista degli anni Trenta. Proprio su questo tema Bertolt Brecht scrisse uno dei suoi drammi più interessanti Die Maßnahme (La linea di condotta), che parla di come un gruppo di onesti rivoluzionari comunisti debbano uccidere uno dei loro compagni per il bene della rivoluzione e abbiano ogni motivo di sentirsi a posto con la coscienza nel farlo. Sono virtuosi proprio perché sono criminali. Si lascia il teatro con una percezione capovolta, convinti che il nero sia bianco. La drammaturga americana Lillian Hellman scrisse una delle sue opere teatrali migliori, Watch on the Rhine, su un tema simile – e cioè su come degli onesti rivoluzionari debbano uccidere qualcuno in nome della sconfitta dei nazisti e i loro benintenzionati parenti borghesi debbano acconsentire all’assassinio e debbano occultarlo (e tutti sono quindi ritratti come moralmente superiori). Tuttavia, la versione corrente della Bugia Assurda tende a essere di destra. Vladimir Putin e il doping ai Giochi Olimpici ne sono un notevole esempio, proprio perché si suppone che lo sport sia un campo governato da onestà e regole semplici.

Si sarebbe potuto pensare che le rivelazioni sugli imbrogli russi avrebbero provocato disonore, ma è evidente che, presso l’opinione pubblica russa, Putin non abbia sofferto per nulla lo scandalo e chiunque può vedere perché questo sia avvenuto: anche se lo scandalo dimostra che gli atleti russi non sono forti come appaiono, Putin in persona si mostra fortissimo. Lui se ne frega di quello che possano dire i moralizzatori. Lui non ha paura. E non è per niente diverso dal presidente degli Stati Uniti. Donald Trump mente quasi tutte le settimane sui suoi oppositori politici in America, le sue bugie sono puntualmente smascherate come tali dai giornali e questo lo porta a mentire riguardo alla stampa. E i suoi sostenitori esultano con lo stesso entusiasmo di sempre. Si sentono liberati dalla moralità quotidiana. Si sentono forti. E – questo è il problema – sentendosi forti diventano forti davvero. Insomma, cari lettori, qual è la mia previsione per l’anno che inizia, per il 2018? Non vi dirò una bugia. La mia previsione è questa: l’inferno sulla Terra.

Traduzione di Guido De Franceschi

Chiudi