Journal / Auto

Roma, una città Smart

IL 76 20/11/2015

Smart ForTwo limited #1 e limited #2 (Mercedes)

Nella capitale è tutto un via vai della celebre “due posti”. Una post-utilitaria che è quasi un manifesto politico

DOVE: A Roma, senz’altro. L’Italia è da sempre il primo mercato per la Smart con 440mila auto vendute dal 1998. E Roma (almeno in questo) è la capitale, anzi la capitale mondiale (ci sono più Smart a Roma che in tutta la Francia, forse più a Vigna Clara che in tutta Parigi). Ora, giustamente, arriva questa versione Limited (rispettivamente Limited 1 in color “moon white” e Limited 2 in “grey matt”), in esclusiva per l’Italia.

MOTORE: 90CV Turbo con cambio automatico doppia frizione e palette al volante come in Formula 1. Vi farà sentire come sul circuito di guida dell’Eur che l’ex sindaco Alemanno avrebbe voluto all’Eur, per correre a palazzo Fendi, già della Civiltà Romana, o verso la fatale Pontina (sempre constatando: «Un delirio, tornare da Sabbbaudia»).

DOTAZIONE DISSESTO: Attenzione alle buche, ai crepacci, ai canyons romani, a cui l’assetto sportivo non farà sconti. Rallentare nel curvone accanto al Colosseo, detto appunto “il cimitero delle Smart”. I finti centurioni scacciati dall’ex sindaco Marino non saranno più lì a fare da scudi umani come nei rally di Monte Carlo (però a Roma molte Smart sono effettivamente targate Principato di Monaco).

DOTAZIONE GIUBILEO: La telecamera per retromarcia assistita, con lo Smart Media-System che mostra l’angolo di sterzata e i tre sensori di parcheggio misurano le distanze e avvisano di pericolosi soggetti in avvicinamento. Il pacchetto telecamera & sensori vi permetterà di parcheggiare con precisione in quarta fila risparmiando gli incolpevoli pellegrini del Giubileo della Misericordia.

DOTAZIONE GENDER: I due posti secchi sono un manifesto politico, scoraggeranno chiunque dal metter su famiglia (né etero né omoparentale) con voi. Il cambio automatico vi lascerà però una mano libera per “sextare” imbottigliati nel traffico. Son scelte.

DOTAZIONE SALVINI: I cerchi in lega da 16” multirazze black attireranno come api sul miele le bande di ruba-cerchi di furbizia orientale che allignano ai Parioli. Se in quota Salvini, aprite il fuoco, forse farete anche carriera politica. Se ceto medio riflessivo, sospirate pazienti: «Sono una risorsa» (i ruba-cerchi).

IL CONSIGLIO DI IL: Prenderla in color bianco (moon white); il grigio opaco è da oligarca della Garbatella, anche se sta più allo sporco. Per ceti medi particolarmente riflessivi, e solo se conoscete bravi carrozzieri, dipingere la cellula tridion in azzurro e apporre scritte del medesimo colore sulle fiancate con frasi come “‘ndo cori” e “scialla”: tutti la prenderanno per una Car2go, e forse non vi faranno le multe sulle strisce blu. In caso però di sanzione, protestare con molta decisione, come in Suburra:
“è stata roma”.

Chiudi