PREVIEW

Che cosa c’è su #IL110

IL 110 26.03.2019

Lo speciale design in preparazione alla Milano Design Week dal 9 al 14 aprile, il turismo nei cantieri che stanno scavando tunnel, l'elogio dei plurilaureati, lo stato di salute della satira in Venezuela. In edicola dal 29 marzo

Le anteprime del Salone del mobile, l’intervista a Michael Anastassiades, progettista di luci (ma non solo) così ammirato da essere copiato, cinque giovani talenti da tenere d’occhio, il dietro le quinte di una lampada fitocromatica, protagonista della mostra “La nazione delle piante” allea XXI Triennale: sul numero di IL in edicola il 29 marzo lo speciale design presenta una panoramica ragionata su che cosa aspettarsi dalla prossima Milano Design Week, dal 9 al 14 aprile.

Il magazine maschile del Sole 24 Ore offre come di consueto uno sguardo peculiare sulle vicende patrie come i numeri del turismo dei cantieri: dal tunnel del Brennero a quello della Torino-Lione passando per la M4, la nuova linea metropolitana milanese, si toccano le decine di migliaia di visitatori. Poi la difesa della competenza, contro la meritocrazia che alimenta il rancore verso chi sa qualcosa: abbiamo incontrato alcuni plurilaterali e ci siamo fatti raccontare le loro esperienze. E un’intervista ad Alessandro Baricco sul ruolo degli intellettuali oggi.

Non manca una visione più internazionale, con lo stato di salute della satira in Venezuela (più vispo che mai) e il racconto dell’ascesa di Huanxi Media, il “Netflix” cinese, per bocca del suo ceo.

Tra gli appuntamenti culturali, un’intervista a Spike Lee all’indomani del suo primo Oscar, il ritorno della serie Gomorra su Sky, la moltiplicazione delle radio fatte per (e da) i migranti.

Il servizio di moda di questo numero è ambientato nell’Aspria Harbour Club di Milano: un tuffo nel mondo del tennis, sport letterario per eccellenza come testimonia il racconto inedito Campioni scritto per IL da Luca Ricci. Buona lettura.

Chiudi