Moda

Il nuovo store Aspesi

08.03.2019

Ha aperto a Milano il nuovo flagship store di Aspesi, uno spazio su due piani che in origine era un istituto bancario e che ora vuole diventare anche un luogo d'incontro

A Milano, il quadrilatero della moda è sempre una buona scelta per un flagship store, e così Aspesi ha aperto il suo nuovo punto vendita in via San Pietro all’Orto 24. Il brand, fondato a Legnano da Alberto Aspesi nel 1969, è nato come azienda specializzata nella produzione di camicie per poi affermarsi con un abbigliamento informale dai tessuti ricercati.

«In questo flagship sintetizziamo al meglio lo spirito di Aspesi, la volontà di evolvere e di esplorare la contemporaneità pur restando fedeli all’eleganza no logo che ci caratterizza da sempre», spiega l’amministratore delegato Fabio Gnocchi. Ogni singolo spazio è studiato, dai colori ai materiali scelti, per accogliere e rendere intimo il dialogo tra prodotto e cliente.

Gli interni del negozio Aspesi

Quello che in origine era un istituto bancario, diventa un luogo di sofisticate sperimentazioni estetiche, di contaminazioni materiche per raccontare la passione del brand per uno chic essenziale, di ricerca. Lo spazio, suddiviso in due piani per un totale di 600 mq, è stato progettato dallo studio Dordoni Architetti che ha realizzato gli ambienti con accostamenti sorprendenti: il pvc, la vetroresina, il plexiglass sono alternati ad elementi naturali tra cui il legno, il ferro e la pietra intarsiata con finiture abitualmente utilizzate per gli esterni. Il piano terra è dedicato alla collezione uomo e il primo ospita le proposte donna. I camerini, ampi e ben definiti, sono pensati per creare un effetto cocoon: hanno gli interni in legno, ferro e tessuto a stampa cravatta per il piano terra, mentre è a stampa floreale con un broccato volutamente imperfetto, in quello superiore.

In occasione dell’apertura, l’artista Lorenzo Vitturi, veneziano di nascita e londinese d’adozione, ha realizzato su commissione un’installazione che vive nelle vetrine in totale sintonia con lo spazio: semisfere, appenderia, tessuti dai toni vivaci dialogano all’interno dello store facendo convivere passato e presente. L’ispirazione del progetto parte dallo studio dei materiali Aspesi che trovano una reinterpretazione nelle sue opere creando un nuovo immaginario. Dal titolo Retouches, l’installazione resterà nella boutique fino a fine marzo.

Chiudi