Magazine / Glocal

Danzando dalle strade del Bronx al Metropolitan Museum


Testo e fotografie di FRANCESCA MAGNANI
IL 110 04.04.2019

Gli urban dancers nella sala delle armature del Met

Erano ballerini di strada: adesso, con le loro coreografie ispirate all’età dei cavalieri, animano le sale delle armature del museo newyorkese

Si svolgerà il 12 aprile il prossimo show di Battle! Hip hop in Armor, una serie di spettacoli (che continua fino a giugno) nata dall’incontro tra il Metropolitan Museum di New York, It’s Showtime Nyc e l’organizzazione Dancing in the Streets a partire da un’idea di Pierre Terjanian, curatore della collezione armi e armature del museo: «Sono da decenni esposte come nature morte. Ma così si perde tutta l’idea di movimento che contengono. Questo programma dà loro vita: è basato sul presente, con storie e mosse ideate dagli stessi danzatori». I ballerini hanno seguito alcune lezioni di storia medievale e hanno fatto varie prove con elmi, gorgiere, visiere, schinieri, pettorali (repliche degli originali esposti, create in Francia). Ogni performer ha poi scelto come adattare uno o più pezzi al proprio stile. Il risultato è straniante con Tales, Wiildkard, Venxm, Flexx, Qu, Laiden, Smooth, Soho, Bless e gli altri membri della squadra che al ritmo di Beggin’ dei Madcon portano la gestualità delle battles urbane del South Bronx tra le solenni colonne dell’Upper East Side. Il tutto sotto lo sguardo impassibile dei cavalieri inesistenti dentro le teche di cristallo, la curiosità del pubblico e l’attenzione divertita dei guardiani del Met, che per una volta non devono esortare al silenzio.

Chiudi