Design

Viva l’indipendenza

07.06.2019

Normanna: lampade di Studio VI+M per Purho

La piattaforma di e-commerce Pamono porta alla nuova fiera EDIT Napoli la mostra “Indie Rock” dedicata a una selezione di piccoli marchi e autoproduzioni presenti sul portale. Quasi il lavoro di una galleria

«C’è un gruppo in crescita di creativi audaci e interessanti, che aggirano la grande industria e curano da soli tutti gli aspetti della produzione di design, da concezione e fabbricazione a marchio e distribuzione. Mentre i designer hanno lavorato in questo modo per decenni, i numeri stanno esplodendo, e nessuna fiera del design si è ancora concentrata su di loro e ha lavorato per soddisfare le loro esigenze specifiche». Parole di Wava Carpenter, editor delle storie raccontate su Pamono, la piattaforma di e-commerce che vende pezzi unici, vintage e contemporanei, che con la collega Anna Carnick cura la mostra Indie Rock all’interno della nuova fiera EDIT Napoli, un contenitore che risponde proprio alla richiesta di attenzione verso il mondo dell’autoproduzione e delle piccole serie artigianali lanciata da Carpenter.

Indie Rock espone una selezione di giovani indipendenti presenti su Pamono: Bloc Studios (Italia), Yasmin Bawa (Germania), Serena Confalonieri (Italia), Eligo (Italia), JCP (Italia), Purho (Italia), Portego (Italia), Secolo (Regno Unito), Elisa Strozyk (Germania) e Wall & Decò (Italia). Con l’aggiunta di Antonio Aricò che presenta il progetto di sedia impilabile Parlantina. Un esperimento degno di una galleria reale, ma l’editore questa volta è una piattaforma virtuale.

Domitilla Dardi, fondatrice e curatrice di EDIT insieme a Emilia Petruccelli, concorda: «I designer-maker sono un movimento che sta cambiando il settore. EDIT Napoli è dedicato a chi ha visione del fare autosufficiente; a chi sta lavorando per mantenere vive le tradizioni ma con uno sguardo al futuro». L’appuntamento è fino a domenica 9 giugno al Complesso di San Domenico Maggiore a Napoli.

Chiudi