Agenda

Tra poco ci rivedremo, ed è cosa buona e giusta

01.08.2019

Ginevra Di Marco (a sinistra) e Cristina Donà

Cristina Donà e Ginevra Di Marco rappresentano due delle “voci” più celebri della scena cantautorale rock italiana. Hanno da poco pubblicato un disco insieme, insieme lo portano in tournée nel corso di questa estate. È un'affinità umana e artistica profonda, la loro, celebrata in musica come pure – nel suo piccolo – da questa lettera “on the road” che la prima (Cristina) ha voluto indirizzare alla seconda (Ginevra), chiedendo a “IL” di fare da tramite

Cara Ginevra,

eccomi da poco sul treno regionale Bergamo-Milano. Come al solito, nella scelta del posto dove sedermi, ho preferito una carrozza dove trovo un buon numero di donne. Ci dobbiamo ancora difendere, o per lo meno dobbiamo preoccuparci di essere vagamente al sicuro. Metto a fuoco le mie vicine di posto: siamo tutte indaffarate a scrivere messaggi. Una ha lo sguardo triste, con gli occhi che spiovono e cercano fuori dal finestrino qualcosa che, forse, non arriverà mai. Ogni tanto mi perdo nelle strade dei pensieri che portano a quelle donne che vivono in condizioni di schiave, senza diritti, subordinate, umiliate. Sono ancora tante, troppe.

Oggi viaggio con trolley formato Ryanair e una borsa porta abiti perché ho lasciato la chitarra a Lucia. Se posso, l’auto la evito, non perché non mi piaccia guidare, ma perché effettivamente spostarsi in treno mi stanca in maniera minore. Del resto, ho percorso tanti di quei chilometri in macchina, guidando, che è bene intervallare coi mezzi ogni tanto. Sorrido quando penso che una delle caratteristiche che ci accomuna è l’indefessa guida dell’auto per svariate centinaia di chilometri: “camioniste dentro” .

In valigia, oltre alla quantità di indumenti superflui che conferma il teorema dei bagagli al femminile, per queste date in tua compagnia ci sono una gonna lunga e una camicia, rigorosamente nere. Da oltre vent’anni, durante i concerti, indosso prevalentemente pantaloni, ma ultimamente ho deciso così. Mettere in risalto la femminilità mi ha spesso messo a disagio; ora, un desiderio, seppur misurato e contenuto, c’è.

Sul mobile della cucina ho messo un foglietto con segnate le cose che non devo assolutamente dimenticare per questi concerti. Il porta listino con i testi è al primo posto, in attesa di memorizzarli definitivamente.

Cara amica mia, tra poco ci vedremo, e questa è cosa buona e giusta. Mentre il treno sta entrando nella stazione Centrale di Milano, guardo i binari che sgusciano come serpi da sotto il treno, si dividono, si allontanano e poi ritornano. Incrocio lo sguardo di quella donna triste e mi viene voglia di chiederle da dove viene. Forse lo farò prima di scendere, o forse mi limiterò a immaginarlo scrivendo una canzone.

Devo ricordarmi anche di dirti quanto brava sei a seguire la tua voce nell’aria. A tra poco.

Cristina

Il progetto

È incentrato sulla passione comune del camminare e porta il nome delle due artiste lo speciale album (a sinistra la copertina) che Ginevra Di Marco e Cristina Donà hanno pubblicato a fine giugno, la cui tracklist si compone di brani inediti e di altri scelti dai rispettivi repertori per l’ occasione totalmente riarrangiati e reinterpretati. La loro tournée prosegue con tappe ad Assisi (il 7 agosto), Matera (il 9) e Roma (il 23)
Chiudi